UFASHONLogoAltaRoma Haute Couture SS 2016, Renato Balestra 

Assolutamente regale e preziosa la nuova collezione haute couture di uno dei grandi leoni dell'alta moda italiana, Renato Balestra, tra i pilastri del Made in Italy nel mondo. Lanciatissimo nelle ultime stagioni con delle collezioni particolarmente ispirate, non tradisce le aspettative della platea e manda in passerella una collezione primavera/estate perfetta, completa e iperfemminile.

Tagli sublimi, cuciture magistrali, forme e silhouette da manuale: autentici capolavori di stile per il couturier della Dolce Vita che parte da un'ispirazione legata alla Magna Grecia, con abiti peplo color bianco polvere, con pannelli laterali, lunghe sciarpe in seta che dal collo volano leggere segnando importanti strascichi, bracciali dorati molto importanti, lunghi e portati sopra il gomito e ricami scintillanti degni, per l'appunto, per una dea dell'Olimpo, una dea nuova, scesa in Terra, a Roma precisamente per dimostrare quanto si può essere divine con indosso l'abito couture giusto. Tutto è fluido e morbido e dopo la Magna Grecia si passa con armonia a una serie di abiti dalle stampe arancio degradé che sono un autentico spettacolo per gli occhi: il sole al tramonto con i suoi colori fiammeggianti disegna long dress drappeggiati che osano spacchi vertiginosi sul retro e sul davanti e, in qualche modello, anche centrali. Spacchi, naturalmente, molto studiati, che nulla hanno di volgare, anzi servono ad esaltare sia il capo che le forme di chi li indosserà con elegante nonchalance. Che scrivere di tutti i capi realizzati in plissè soleil se non che hanno dimostrato quanto sia bella e viva l'alta moda quando è sogno, poesia e compostezza armoniosa di design e pura bellezza? Il plissè soleil, proposto in bianco e nei monocolori orange e giallo quasi ocra, resteranno tra i capi top di questa edizione di AltaRoma. Una menzione speciale va agli abiti origami a spicchi intagliati a punta con pannelli avorio e grigio perla montati uno sull'altro ad incastro alla perfezione e una menzione d'onore per la sposa che incede lenta stringendo attorno al corpo una mantella bianca in pizzo per poi aprirsi a farfalla e svelare un abito da sposa da sogno, con bustier drapeggiato a listini, sempre giocato sul contrasto delicatissimo tra avorio e perla. Capolavoro.

AltaRoma Haute Couture SS 2016, Renato Balestra 

Absolutely regal and precious is the SS16 collection of one of the lions of Italian high fashion, Renato Balestra, a pillar of the Made in Italy tradition. Soaring with his last few collections, all refined and inspired, he has stayed true to his audience with the latest Spring/Summer show which is perfect, complete, and hyper-feminine.

 

Sublime cuts, masterful tailoring, silhouettes and forms from the style manual: authentic masterpieces of style from the courtier of La Dolce Vita, inspired by Magna Graeacia. Peplums, ash white, side panels and long flowing scarves of silk, golden bracelets, dazzling embroideries, befitting an Olympian goddess, or a modern day Goddess who has descended to earth, to Rome to be specific, to demonstrate that the right couture dress is truly divine.

 

Everything is fluid and soft, and with harmony the Greek line flows into a series of orange gradient print dresses, a true spectacle for the eyes. Long, draped dresses in fiery shades of sunset with daring slits in the back and front and occasionally central openings. Well-studied slits, not in any way vulgar, that serve to accentuate the lines of the female form in an elegant nonchalant manner. 

 

What can be said of this collection if not that it is a demonstration of how dazzling and alive high fashion can be when dreams, poetry, and harmony and pure beauty are wed? The sunray pleats, offered in white and orange and in an almost okra yellow, are some of the best pieces of this edition of AltaRoma. A special mention goes out to the origami dresses with intricate engravings and ivory and grey pearl panels layered one on top of another with extreme perfection. The wedding dress also deserves credit, at first tightly bound around the body, the white mantle flares opens like butterfly wings, to reveal a dream dress, with a draped bustier layered to create a delicate gradient effect of ivory and pearl.

Share :